fbpx
030 3533196 - 3484397757 info@studiolieta.it

E’ la branca dell’odontoiatria che si interessa delle cure da effettuare sui bambini.

Mantenere i denti dei bambini in buone condizioni è fondamentale per lo sviluppo di una dentatura definitiva sana. 
Purtroppo è opinione comune che i denti decidui o “denti da latte” non debbano essere curati perchè appunto destinati alla naturale perdita e alla sostituzione da parte dei denti permanenti.
In realtà è molto importante intercettare e prevenire eventuali processi cariosi a carico dei denti dei piccoli pazienti, per prevenire soprattutto la complicazione settica dei denti da latte ed evitare l’insorgenza di spiacevoli inconvenienti sui denti definitivi. Inoltre la perdita precoce di un dentino può essere causa di  problemi di allineamento e di occlusione nella bocca del futuro paziente adulto.
Ecco il motivo per cui non appena spuntano i primi denti, questi vanno spazzolati.
Dopo ogni pasto bisogna pulire le gengive del bambino con garza umida.
Non lasciar mai addormentare con un biberon in bocca con latte, succo di frutta o bevanda zuccherate.
Se il bimbo ha problemi dentari, non bisogna esitare a portarlo dal dentista.
Le visite odontoiatriche si possono effettuare a partire dal quinto anno di età e poi si devono svolgere a intervalli regolari.
Infatti, eseguendo delle semplici visite in età infantile, si possono risolvere problemi esistenti (carie da denti da latte) e, impedire l’insorgenza di problemi più preoccupanti per la crescita futura del bambino (carie dei denti permanenti). 


Inoltre si possono prevenire o risolvere problemi ortodontici con una diagnosi molto precoce per arrivare in età adulta in condizioni di perfetta normalità e salute.
Insieme al pediatra e all’otorinolaringoiatra si possono prevenire alterazioni di sviluppo della mascella, decidendo per esempio di correggere l’ipertrofia delle adenoidi migliorando così la respirazione orale.
Attraverso sedute logopediche si possono poi intercettare e correggere altre parafuzioni o abitudini viziate legate ad uso prolungato di succhiotti e biberon che possono creare problemi nell’occlusione e nel modo di chiudere i denti, eliminando deglutizione infantile e posture linguali dannose per uno sviluppo armonico della bocca.
In età pediatrica è possibile correggere in maniera conservativa e relativamente veloce  anomalie quali morso inverso, masticazione sbagliata e asimmetria facciale in modo da evitare interventi chirurgici a crescita ultimata.

Sigillatura dei solchi

Trauma dentale

Per prevenire l’insorgenza della carie nei molari permanenti appena erotti si può ricorrere alla sigillatura dei solchi. Per fare ciò si utilizzano delle resine composite in forma fluida che vengono poste sul fondo dei solchi dei denti. Dopo la loro applicazione vengono fotopolimerizzate mediante una lampada che le solidifica . Vengono applicati sulle superfici masticanti dei denti come una vernice e la loro applicazione è completamente indolore e non comporta alcun intervento sulla struttura del dente. Il loro compito è quello di impedire il ristagno di placca dentale, consentendo una buona detersione da spazzolamento, senza interferire sulla masticazione ne danneggiare lo smalto dentale.  I denti suscettibili di sigillatura sono i primi e i secondi molari permanenti che presentano solchi e fosse molto pronunciate oppure i denti di soggetti ad alta cario-recettivita. 

A seguito di un trauma un dente si può scheggiare in modo più o meno grave, fino ad arrivare anche all’ avulsione. In ognuno di questi casi é opportuno contattare immediatamente il dentista che esaminerà la parte danneggiata e prescriverà il trattamento appropriato. Se possibile, può essere importante conservate la parte del dente che si è staccata e portarla dal dentista. Va maneggiata con cura,immergendola in acqua o latte, evitando di cercare di pulirla. 

Chiudi il menu