fbpx
chiama 030 3533196 sciviinfo@studiolieta.it
panor copia

Abbiamo realizzato degli ambienti funzionali, accoglienti e rilassanti per potervi ospitare e curare con accuratezza ed in modo rilassante…

Brescia
Torre Athena
Via Orzinuovi 20
0303533196
0301111111
3484397757
info@studiolieta.it

Il nostro studio si trova nella Torre Athena in Via Orzinuovi 20.

E’ facilmente raggiungibile sia con i mezzi pubblici ( linea 7 – Brescia Trasporti ) che privati ( siamo a 500m dal casello autostradale di Brescia Ovest).

E’ disponibile un ampio parcheggio gratuito.

Accesso Disabili

Il nostro studio è accessibile a pazienti disabili

protocolli di igiene e sterilizzazione

Al fine di tutelare in maniera assoluta la salute dei pazienti vengono utilizzati, ove possibile, materiali monouso.
Al termine di ogni procedura operativa il personale assistente ed ausiliario provvede alla sterilizzazione dei ferri chirurgici e degli strumenti odontoiatrici non monouso utilizzati, seguendo linee guida e rigidi protocolli.
La prima fase di tali manovre prevede la decontaminazione mediante bagno in vaschette con liquidi disinfettanti. Segue poi la pulizia dei residui più grossolani mediante operazione di lavaggio accurato. In seguito gli strumenti vengono posti in una vasca ad ultrasuoni contenente liquido disinfettante per consentire il distacco di particelle e materiali organici anche non visibili a occhio nudo. Queste operazioni permettono di ottenere dei ferri puliti e disinfettati ma non ancora sterili, segue quindi la fase più importante dell’intero ciclo, la sterilizzazione mediante autoclave a vapore.
Per fare questo i vari strumenti vengono asciugati minuziosamente, quindi imbustati singolarmente in appositi involucri per essere sistemati in autoclave, macchinario che attraverso alte temperature e pressioni prestabilite permette di eliminare completamente i microrganismi presenti.(135° per 40 minuti).
A verifica delle procedure di sterilizzazione vengono adottati specifici test che permettono di controllare il corretto funzionamento e l’efficacia delle procedure di sterilizzazione. Ogni 30 giorni, anche se non utilizzati, gli strumenti vengono tolti dalla buste sigillate e reinseriti nel ciclo di sterilizzazione.
Nei nostri studi provvediamo sempre alla sterilizzazione delle turbine, dei manipoli ad ultrasuoni e di tutte le frese utilizzate sui pazienti.
Anche tutte le superfici dello studio vengono lavate, asciugate e disinfettate con cura dopo ogni intervento, e questo garantisce l’eliminazione di qualsiasi microrganismo, spora o tossina, anche le più resistenti.
Il personale operativo è dotato di protezioni individuali (camici, mascherine, guanti, schermi, occhiali, visiere, paraspruzzi, ecc.).Oltre alla quotidiane pulizia e disinfezione delle pareti dello studio, periodicamente viene eseguita una disinfezione completa degli ambienti con apposita attrezzatura come risulta da apposito registro. 

tracciabilità dei processi di sterilizzazione

abbiamo automatizzato il processo di sterilizzazione con l’utilizzo di strumenti di ultima generazione (2019) che garantiscono l’assoluta igiene e sterilità degli strumenti nonché la tracciabilità dei processi di di sterilizzazione di ogni singolo strumento. 

questo significa che nella cartella clinica del paziente vengono inserite le informazioni relative al ciclo di termodisinfezione, di imbustamento e di sterilizzazione di ogni singolo strumento utilizzato a garanzia della sicurezza e salute dei pazienti. 

Termodisinfettore Tethis H10 Plus

Tethys H10 Plus integra in un unico processo esclusivo la forza dell’acqua, l’energia del calore e la potenza degli ultrasuoni, per garantire massima sicurezza.

Tethys H10 Plus è un dispositivo medico conforme alla normativa EN ISO 15883-1/2 con lavaggio a spruzzo, integrato dall’azione degli ultrasuoni e da una fase di disinfezione termica a 90°C.  Il procedimento è completato da un flusso d’aria calda che asciuga perfettamente gli strumenti.

Un dispositivo innovativo che sostituisce le numerose attività manuali tipiche delle fasi che precedono la sterilizzazione.

Sigillatrice MELAseal 200

MELAseal 200 è conforme alle normativa EN ISO 11607-2 sotto ogni aspetto. MELAseal 200 definisce gli standard soprattutto per quanto riguarda utilizzo e documentazione.

MELAseal 200 è lo standard di riferimento per le sigillatrici di questa classe grazie alla funzione Seal Check, alla gestione utenti integrata, al contatore di manutenzione e alla connessione diretta con il PC per l’archiviazione dei report di sigillatura.

Autoclave MELAG VAKUCLAV 40B

L’autoclave Vakuclav 40-B funziona in base al processo di vuoto frazionato e soddisfa i requisiti della normativa EN 13060 per le autoclavi di “classe B“. Il vuoto viene ottenuto mediante una pompa del vuoto ad elevate prestazioni.

Stampante MELAprint 60

Dopo l’autorizzazione del programma di sterilizzazione eseguito sullo schermo dell’autoclave, MELAprint 60 procede con la stampa delle etichette per contrassegnare gli strumenti imbustati.

Le etichette contengono informazioni sulla data di sterilizzazione, il lotto giornaliero, eventualmente la valutazione del sistema dei campioni (ad es. MELAcontrol) e il codice personale della persona che ha autorizzato l’utilizzo degli strumenti.

Unknown
Chiudi il menu