fbpx
030 3533196 - 3484397757 info@studiolieta.it

Una dentatura sana ed un bel sorriso sono importanti per tutti; denti trascurati comportano danni non solo da un punto di vista igienico e funzionale ma anche da un punto di vista relazionale. Un sorriso gradevole e armonioso è una componente fondamentale nel modo di proporsi. 

I nostri trattamenti estetici comprendono:

  • Sbiancamento 
  • Rifacimento estetico di vecchie otturazioni 
  • Intarsi inlay o onlay in porcellana o composito 
  • Faccette in porcellana 
  • Corone in porcellana metal-free 

sbiancamento

rifacimento estetico di vecchie otturazioni

Si possono utilizzare due metodiche:

Sbiancamento domiciliare

Dopo aver effettuato una visita preliminare volta ad escludere eventuali controindicazioni, l’odontoiatra consegna al paziente speciali mascherine personalizzate in silicone morbido, al cui interno va inserita una giusta quantità di gel ad alta percentuale di principio attivo. 

Sbiancamento in office

Per il trattamento in studio si utilizza perossido d’idrogeno in una percentuale intorno al 35%. La metodica prevede la protezione delle gengive mediante un gel viscoso che viene polimerizzato tramite luce ultravioletta ed in seguito l’applicazione dell’agente sbiancante sui denti. Nei casi di sbiancamento di denti con colorazioni più intense o per chi vuole ottenere il massimo risultato sbiancante può essere opportuno un trattamento personalizzato. Si può ripetere la procedura in studio una o due volte, oppure associare al trattamento alla poltrona il trattamento domiciliare.

Per oltre 150 anni le otturazioni tradizionali sono state fatte con un materiale grigio-argenteo chiamato “amalgama”. Questo resta ancora uno dei materiali più resistenti e duraturi tra quelli disponibili per le otturazioni. I problemi relativi all’utilizzo di questo materiale sono legati al fatto che non è certamente estetico e soprattutto ai rischi per la salute generale. Infatti al contrario di quanto comunemente si crede, l’ingrediente principale degli amalgami usati per le otturazioni dentarie non è il piombo, ma il mercurio (52%) combinato con rame, stagno, zinco o argento. Specialisti di tutto il mondo hanno sostenuto a lungo che questa lega a freddo forma un “composto stabile” senza rischi per la salute, ma adesso si sa che con la corrosione e l’azione della saliva il mercurio si libera dall’amalgama al ritmo di un microgrammo al giorno per dente. Inoltre, se il paziente è portatore di denti d’oro o protesi metalliche in lega nichelcromo, le possibilità di intossicazione da mercurio aumentano considerevolmente; infatti in presenza dell’amalgama l’oro determina un effetto pila che perturba tutto l’organismo e genera disfunzioni dovute a ioni e sali metallici. Per questo al di la di valutazioni estetiche consigliamo vivamente la sostituzione delle otturazioni in amalgama.( dossier amalgama). 

intarsi

faccette

Quando la cavità cariosa è molto estesa e l’otturazione risulterebbe eccessivamente voluminosa, la soluzione terapeutica ottimale è data dalla realizzazione di un intarsio. Questi è un manufatto in metallo nobile o in ceramica, costruito in laboratorio, dopo aver preso l’impronta della cavità, adeguatamente preparata per riceverlo. L’intarsio viene poi cementato e da quel momento diventa parte integrante del dente. Per la realizzazione di un intarsio ( inlay o onlay) sono necessari almeno due appuntamenti: il primo per la preparazione della cavità ( quasi simile a quella per una otturazione diretta) e la presa dell’impronta: il secondo per la cementazione. E’ possibile avere due appuntamenti ravvicinati (48 – 72 h) per riuscire ad avere tempistiche particolarmente rapide. L’intarsio rimane comunque la soluzione più valida e sicura per le grosse cavità mentre quelle piccole possono essere reintegrate anche con otturazioni dirette in “composito”.

Una faccetta è un sottile strato di porcellana realizzato in modo da adattarsi alla superficie frontale del dente, così come un’unghia finta viene fissata all’unghia naturale. Talvolta, anziché porcellana, viene utilizzato un materiale “composito” di colore naturale. Le faccette conferiscono ai denti un aspetto sano e naturale e, poiché sono molto sottili e vengono fissate per mezzo di un adesivo in spessore ridottissimo, richiedendo quindi una minima preparazione del dente. Le faccette sono in grado di migliorare colore, forma e posizione dei denti. Con la scelta del colore della porcellana più appropriato si riesce a correggere problemi di singoli denti macchiati o decolorati o a schiarire l’insieme dei denti frontali (di solito i superiori). Le faccette possono anche essere utilizzate per chiudere piccoli spazi ( diastemi), quando il trattamento ortodontico può non essere appropriato come ad esempio in pazienti adulti. 

Chiudi il menu